OMS: “Omicron potrebbe significare la fine della pandemia in Europa”

La variante Omicron ha spostato la pandemia di Covid-19 in una nuova fase e potrebbe portarla a termine in Europa”, ha affermato il direttore dell’OMS per la nostra regione, Hans Kluge.

“È plausibile che l’Europa si stia muovendo verso una sorta di “endgame” della pandemia”, ha detto Hans Kluge all’AFP, aggiungendo che Omicron potrebbe infettare il 60% degli europei entro marzo.

Una volta che l’attuale ondata di Omicron che sta dilagando in tutta Europa si placherà, “ci sarà per alcune settimane e mesi un’immunità globale, o grazie al vaccino o perché le persone hanno l’immunità a causa dell’infezione”. “Prevediamo che ci sarà un periodo di calma prima che Covid-19 possa tornare verso la fine dell’anno, ma non sarà necessariamente la pandemia a tornare“, ha detto Kluge.

Ma Kluge ha avvertito che è ancora troppo presto per considerare il Covid-19 endemico. “Questo virus ci ha sorpreso più di una volta, quindi dobbiamo stare molto attenti”, ha detto Kluge.

Con Omicron che si diffonde così ampiamente, potrebbero ancora emergere altre varianti, ha avvertito.

TORNA SU