Mascherine all’aperto. Si allunga l’elenco di città e regioni che rimettono l’obbligo

Tornano le mascherine all’aperto. Da Roma a Milano, passando per Torino, Palermo e Cagliari, l’elenco dei comuni e delle regioni in cui, nel mese di dicembre e soprattutto nei giorni delle feste di fine anno, le mascherine saranno obbligatorie anche all’aperto

Per trascorrere un Natale quanto più sereno possibile, chiusure e zone rosse no ma qualche misura restrittiva in più sì.  A cominciare dall’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. Negli scorsi giorni, i sindaci hanno infatti presentato la proposta al Governo di estendere l’obbligo delle mascherine all’aperto in tutti i comuni d’Italia, dal 6 dicembre al 15 gennaio. E in attesa di un provvedimento nazionale uniforme, sindaci e governatori cominciano ad organizzarsi con ordinanze locali.

La prima regione ad essere coinvolta nella sua interezza è la Sicilia, dove il governatore Musumeci ha emesso un’ordinanza che prevede fino al 31 dicembre per tutti i cittadini di età superiore ai 12 anni l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto in tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Obbligo di mascherine all’aperto anche in Calabria, e pure in Friuli Venezia Giulia e Alto Adige costrette dalla zona gialla ad adottare l’uso della mascherina anche all’aperto.

In Campania, al contrario di altre regioni, la mascherina all’aperto è sempre stata obbligatoria.

Roma, le mascherine sono obbligatorie fino al 31 dicembre nelle vie dello shopping individuate dalla Questura.

Milano, cittadini e turisti dovranno indossare i dispositivi di protezione individuale nella fascia oraria compresa tra le ore 10 e le 22 in determinate zone dove si prevede un afflusso di pubblico costante e continuo.

Milano è stata seguita in Lombardia da Bergamo, Monza, Cremona, Como.

Genova fino al 6 gennaio 2022 obbligo di mascherina all’aperto nelle principali vie del centro e nei mercati, fiere e manifestazioni in tutta la città.

Bologna l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto durerà fino a domenica 9 gennaio in tutti i luoghi del centro storico e della circonvallazione.

Obbligo di mascherine all’aperto anche a Torino fino al 15 gennaio 2022, salvo proroghe, sempre nella zona “ZTL centrale” e dalle 17 alle 6 in altre 4 zone di shopping.

A Venezia fino al 25 gennaio 2022 obbligo di indossare la mascherina nelle piazze e nei campi più affollati oltre che naturalmente in tutti i mercati settimanali.

Un provvedimento già scattato la scorsa settimana a Padova, Verona, Vicenza, Bassano, Marostica e in molti altri comuni del Veneto.

Firenze, invece, è scattato l’obbligo di mascherina all’aperto in alcune aree più a rischio assembramenti della città, a partire da sabato 4 dicembre dalle 10 del mattino alle 22 di sera. Obbligo che sarà valido fino a fine anno nelle 18 giornate in cui è previsto maggiore afflusso di persone per lo shopping di Natale. 

A Viareggio l’obbligo della mascherina anche all’aperto nelle zone mercatali e di affluenza simultanea di molte persone: sarà in vigore fino al 9 gennaio 2022.

Anche a Cagliari è arrivata l’ordinanza che dispone l’obbligo delle mascherine all’aperto nei weekend e a Capodanno in centro e sul lungomare del Poetto.

TORNA SU