Covid-19. Superata la soglia delle 100mila vittime

L’Italia ha superato la soglia delle 100mila vittime per #Covid19. A poco più di un anno dalla morte di Antonio Trevisan, il 78enne di Vo’ Euganeo prima vittima del virus nel nostro Paese, il totale delle persone uccise dal virus ha raggiunto le 100.103.
Una soglia simbolica e inimmaginabile fino a 12 mesi fa, che rende i negazionisti (e non sono pochi) più insopportabili che mai.

L’Italia è il primo Paese nell’UE e il sesto al mondo in questa triste classifica, dopo Usa, Brasile, Messico, India e Regno Unito.

Intanto, la situazione rimane grave e le varianti mettono in ginocchio più o meno tutte le regioni e di nuovo si parla di restrizioni ulteriori e lockdown imminenti. Si spera in una campagna vaccinale di massa e veloce, della quale però si parla ancora in futuro: “da aprile arriveranno 40 milioni di dosi al mese”, “si faranno 500/700 mila vaccinazioni al giorno”, “si arriverà alla famosa, tanto desiderata immunità di gregge entro inizio/fine estate”.

TORNA SU