26 miliardi nel 2021. Ricavi record dal vaccino anti covid-19 per il colosso Pfizer

Conti da record per Pfizer nel primo trimestre. Nella prima parte del 2021, infatti, nelle casse di Pfizer sono entrati 14,58 miliardi di dollari di cui 3,5 miliardi direttamente dalla vendita del vaccino. Un dato al di sopra delle stime che prevedevano ricavi per 13,62 miliardi. Nel primo trimestre del 2020 le entrate erano state di 10,08 miliardi.

Per l’intero 2021 infatti, il colosso farmaceutico statunitense prevede che i ricavi da vaccino tocchino quota 26 miliardi di dollari, circa 21,6 miliardi di euro, 9 miliardi in più rispetto alla precedente previsione rilasciata a inizio febbraio.

Ma andiamo con ordine. Nei primi tre mesi del 2021, Pfizer ha registrato un fatturato di 14,582 miliardi di dollari, in crescita del 45% rispetto allo stesso periodo del 2020. Il risultato ha battuto le attese degli stessi analisti che si aspettavano ricavi per 13,62 miliardi.

Nel periodo gennaio-marzo le vendite del vaccino anti-Covid hanno generato ricavi per 3,5 miliardi. Senza di esso, i ricavi sarebbero saliti “solo” dell’8% principalmente per l’incremento delle vendite di farmaci oncologici, per la medicina interna, le malattie rare, infiammazioni e immunologia.

Per capire la portata, basta fare un confronto con AstraZeneca che nel primo trimestre del 2021 ha venduto 58 milioni di dosi di vaccino (a un prezzo di circa 4$ a dose, molto più basso rispetto a quello di Pfizer), per un totale di “soli” 275 milioni di dollari.

Secondo le stime, il 2021 di Pfizer si chiuderà con ricavi complessivi pari compresi tra 70,5 e 72,5 miliardi di dollari, 26 dei quali, come detto, derivanti dai vaccini. In precedenza la società aveva previsto di incassare 15 miliardi dalla vendita del siero anti-Covid. Le nuove stime si basano sui nuovi contratti firmati il mese scorso, che prevedono complessivamente la consegna di 1,6 miliardi di dosi.

Pfizer ha sempre detto di prevedere di guadagnare dal vaccino, mentre Johnson & Johnson ha dichiarato che il loro vaccino sarà disponibile su base no-profit fino a fine pandemia e AstraZeneca ha fatto sapere che la vendita del vaccino non produrrà utili.

TORNA SU